intestazione

Posella Giovanni

"Nel canto X della Divina Commedia, Dante racconta insieme a Farinata degli Uberti, gli scontri politici nella Firenze del ‘200, in particolare fa riferimento al fiume Arbia che si colorò di rosso dopo una sanguinosa battaglia. Oggi questo argomento è molto attuale, basti pensare alle innumerevoli guerre nel Mondo, dove poveri soldati illusi da ideologie politiche o religiose continuano a versare sangue innocente"

— Posella Giovanni

Pullano Daniele

"I barattieri sono i dannati nella V bolgia presenti nell’VIII cerchio dell’inferno. Questo termine viene associato a Dante nell’accusa del 1302 quando venne ingiustamente condannato per guadagni illeciti. Dante sceglie spontaneamente di non fare più ritorno a Firenze perché la richiesta di perdono significava confessare il falso peccato a lui attribuito. Oggi ci sono davvero giri illeciti molto pericolosi soprattutto con la droga attraverso la mafia e come tutti sappiamo questa associazione a delinquere non si è fermata neanche davanti ad una pandemia globale anzi ne ha approfittato per ricavare guadagni ad esempio sulle mascherine, guanti e altre protezioni di cui tutto il mondo ha bisogno."

Viscomi Mattia

"Dante è attuale perchè parla di amore, di politica, di fede, di sofferenza, di vita e di morte, e ci indica la strada per arrivare alla felicità attraversando gioie e dolori, come lo è la Divina Commedia. Allo stesso modo, noi oggi affrontiamo la vita tra alti e bassi, siamo sempre alla ricerca di ciò che ci può far sentire meglio, ma spesso incontriamo ostacoli che ci impediscono di raggiungere la nostra libertà. Gli ostacoli il più delle volte, li troviamo in noi
stessi, perchè non abbiamo disciplina, facciamo scelte sbagliate, ci lasciamo tentare dai vizi della vita, commettendo così dagli errori che sicuramente non ci permettono di vivere nel migliore dei modi"

— Posella Giovanni

Franco Giulia

"Dante Alighieri è l'esempio di come la giustizia possa fare degli errori, quando interviene la politica. È stato condannato ad un esilio inevitabile, vittima di disegni politici che hanno segnato la sua vita. Era un libero cittadino e politico, condannato per corruzione. Le false accuse e condanne purtroppo ci sono
anche oggi e nulla è cambiato. Ci sono persone che vengono accusate senza prove e processo condannate a pene severe. Penso a Giulio Regeni e a Patrick Zaki che hanno rispettivamente perso la vita e la libertà, vittime come Dante di
una politica corrotta e di una giustizia ingiusta. "